Istituti scolastici

Quattro istituti scolastici locali hanno partecipato attivamente alla realizzazione del progetto:

Liceo Scientifico e Liceo Artistico “G. Marconi” di Foligno

Fondato nel 1940, si è rivelato nel corso degli anni una realtà scolastica significativa, con la sua popolazione studentesca che oggi supera le mille unità.
L’Istituto ha la sua sede centrale in Via Isolabella, in un edificio dislocato su tre plessi, all’interno di un ampio parco. L’ubicazione nel centro di Foligno, fulcro delle vie di comunicazione del territorio, e la vicinanza alle stazioni dei principali mezzi di trasporto, favoriscono l’afflusso degli studenti
La struttura, che risale agli anni ’50, è stata progressivamente sottoposta a vari lavori di adattamento sia per la sistemazione dei locali adibiti alla didattica e ai servizi sia per l’adeguamento alle norme di prevenzione e di sicurezza e per l’accesso ai disabili.
Nel corso degli anni il liceo ha accresciuto in modo significativo la dotazione e la funzionalità dei laboratori e delle strumentazioni didattiche con particolare attenzione all’insegnamento dell’informatica, della fisica, delle scienze e delle lingue e si è dotata un sistema telematico che consente l’utilizzo in rete sia dei servizi amministrativi che delle attività didattiche. La scuola ha, inoltre, predisposto sul lastrico solare della sede centrale una strumentazione telescopica per osservazione astronomica ed ha recentemente inaugurato la nuova biblioteca.
Il progressivo aumento della popolazione scolastica (la sede di Foligno conta una popolazione scolastica di circa 821 studenti) ha reso necessario, nell’anno scolastico 2006-2007, l’inaugurazione di una nuova sede, sita in Via Cairoli, nella quale sono state dislocate le classi del biennio tradizionale e bilingue. Il nuovo edificio è stato dotato di un moderno laboratorio linguistico multimediale, di un laboratorio di informatica, di un’aula di chimica e di una piccola biblioteca sita nell’auditorium adibito a sala conferenze e di video-proiezione.
  pgps02000n@istruzione.it
https://www.scientificofoligno.it/
   

Liceo Classico “F. Frezzi – B. Angela” di Foligno

  Il Liceo Classico “Federico Frezzi” è la realtà scolastica superiore più antica del territorio: la sua istituzione risale al 21 dicembre del 1927, quando il podestà del Comune di Foligno con una delibera creò il Liceo Classico Comunale “Federico Frezzi”. Il nome venne suggerito da mons. Faloci Pulignani, insigne studioso, che consigliò di dedicare l’Istituto al vescovo-poeta di Foligno, morto nel 1416 e autore de “Il Quadriregio”. Nel 1997 veniva annesso al Liceo l’Istituto Magistrale “Beata Angela” che contemporaneamente cambiava denominazione in Liceo Pedagogico Sociale e si arricchiva di un nuovo indirizzo: il Liceo delle Scienze Sociali che, con l’entrata in vigore della riforma dei licei, diventa il Liceo delle Scienze Umane, nell’ambito del quale è stato attivato anche l’indirizzo economico.
Per quanto attiene il Liceo Classico, negli anni ottanta è stato affiancato dal Liceo Linguistico, indirizzo che rimane nell’offerta formativa del nostro istituto, anche con l’attuazione della riforma. La nostra scuola ha, quindi, un passato antico e glorioso che l’ha vista ricoprire un ruolo fondamentale nel panorama culturale e formativo di questo territorio e anche oggi, nonostante i radicali cambiamenti che hanno investito la scuola e la società, il Liceo Classico, il Liceo Linguistico e il Liceo delle Scienze Umane rivendicano la loro funzione di protagonisti nella formazione sociale, culturale ed etica delle nuove generazioni, inesauribile patrimonio della storia folignate.
La sede del Liceo Classico, dopo gli eventi sismici del 1997, è stata trasferita in viale Marconi 12, in un moderno edificio progettato dall’architetto Antonelli negli anni ’60, sede che condivide con l’Istituto Professionale. Il Liceo delle Scienze Umane è ubicato nell’ex Collegio Sgariglia, attiguo al complesso di San Domenico e recentemente restaurato.
Nella scuola sono attivi quattro indirizzi di studio:

  • Liceo Classico
  • Liceo Linguistico
  • Liceo delle Scienze Umane
  • Liceo delle Scienze Umane ad indirizzo economico-sociale

Quindi, la scuola con i suoi vari indirizzi, abbraccia un ampio ventaglio di possibilità di scelta e rappresenta una realtà consolidata e fortemente radicata nel contesto sociale e culturale della città di Foligno e dei comuni limitrofi.

  pgpc09000r@istruzione.it
http://liceoclassicofoligno.gov.it/istituto/
   

Istituto Professionale di Stato “E. Orfini” di Foligno

 Istituto Professionale Orfini Foligno Ha iniziato la sua attività in forma preistituzionalizzata nel 1957 ed ha il merito di essere stato uno dei primi istituti di questo tipo in Italia, nato dalla trasformazione della preesistente Scuola Tecnica Industriale. Aveva 83 iscritti e rilasciava solo il diploma di qualifica.
Nel 1959 con D.P.R. 1405/59 (a firma del Presidente della Repubblica Giovanni Gronchi), viene soppressa la Scuola Tecnica Industriale e viene istituito l’Istituto Professionale di Stato per l’Industria e l’Artigianato.
Nel 1969 vengono introdotti i corsi post-qualifica per il conseguimento della maturità professionale. Nell’anno scolastico 1992/1993 viene attuato il nuovo ordinamento in applicazione al D.M. del 24.4.92. Nel 1998 l’Istituto di Stato per i Servizi Commerciali, già presente nella realtà cittadina fin dagli anni ’60 con qualifiche rivolte a servizi, ha aggregato l’I.P.S.I.A. creando l’Istituto Statale di Istruzione Professionale per i Servizi Commerciali Industria e Artigianato “E. Orfini”.
  pgri24000t@istruzione.it
http://www.iisorfini.it/
   

Istituto Tecnico Economico “F. Scarpellini” di Foligno

L’istituzione degli Istituti Tecnici risale al 1848, anno nel quale que-sti furono fondati nel Regno di Sardegna e successivamente risistemati dalla legge Casati del 1859, per “dare ai giovani che intendevano dedicarsi a determinate carriere del pubblico servizio, all’industria, ai commerci e alla condotta delle cose agrarie la conveniente cultura generale e speciale”. L’Istituto Tecnico Commerciale “ F. Scarpellini” fu fondato nel 1934. Nel 1939, la legge di risistemazione del 15 giugno sancì che le finalità didattiche delle predette scuole consistevano nella preparazione dei giovani alle funzioni tecniche e amministrative nel settore agricolo, industriale e commerciale. L’Istituto Commerciale prefigurava, quindi, la figura professionale del “ragioniere” e fin dalle origini lo “Scarpellini” optò per la specializzazione del diploma di ragioniere ad indirizzo mercantile. Tale scelta, unica nell’Umbria, visto lo sviluppo in quell’epoca delle industrie tessili, cartacee ed agroalimentari,fu motivata dalle specifiche richieste del bacino d’utenza che necessitava, oltre che della figura professionale “Ragioniere e Perito Commerciale”, anche di un tecnico nel settore merceologico.
Dal 1984-85 ad oggi l’Istituto offre, in piena sintonia con i tempi e le richieste della realtà culturale artigianale ed industriale del comprensorio, una scelta di indirizzi e di obiettivi tali da garantire allo studente un ventaglio di opportunità adeguate alle sue versatilità, capacità ed attese di lavoro, nonché successive scelte universitarie.
Nell’anno scolastico 1984-85 infatti in virtù del D.P.R. 31/7/1981 n. 725, che istituiva l’indirizzo per ragionieri periti commerciali e programmatori, è stato introdotto il corso di studio di siffatta specializzazione. Lo studio e l’applicazione dell’informatica raggiunge il duplice scopo di sviluppare capacità logiche ed intuitive del giovane portandolo ad acquisire una conoscenza sufficientemente approfondita delle risorse di un sistema di elaborazione, nonché delle problematiche connesse.
Nell’anno scolastico 1985-86, l’Istituto ha introdotto il progetto assistito dal M.P.I. I.G.E.A. (c.f.r..) al fine di garantire una migliore formazione dell’alunno nelle discipline economico-aziendali, il proseguimento della prima lingua straniera fino alla quinta classe ed il potenziamento della disciplina matematica connessa all’informatica.
Nell’anno scolastico 1993-94, il ragioniere programmatore ha riformulato il corso di studio in PROGETTO MERCURIO, con la ristrutturazione del corso di ragionieri e programmatori, prevista dal gruppo di lavoro ministeriale, al fine di creare un figura professionale dotata di una più organica cultura di base e di settore (c.f.r.).
Dall’anno scolastico 1995-96, su richiesta anche del Consiglio Provinciale, il Ministero della Pubblica Istruzione ha istituito e aggregato al Commerciale l’Istituto Tecnico per il Turismo, unico istituto in Umbria, grazie al progetto assistito ITER , che garantisce a corso ultimato un operatore tecnico in grado di coordinare e promuovere a livelli intermedi e finali la complessa realtà turistica regionale, nazionale, comunitaria, nonché dei paesi che si affacciano sul mediterraneo.
Dall’anno 1998-99 è stato attivato il Corso Serale “Progetto Sirio” per studenti lavoratori.
  pgtd01000v@istruzione.it
http://www.itescarpellini.gov.it 

 

Condividi sui tuoi profili Social!